UNA DATA STORICA...

NEL RICORDO DEL PROTAGONISTA… SUO MALGRADO

 21 marzo 1977: nasce in Guinea Bissau la Chiesa Cattolica organizzata, ed è nominato primo Vescovo il frate minore francescano veronese Settimio Arturo Ferrazzetta  fino ad allora parroco di Cumura e direttore del lebbrosario. Ecco i dettagli di quel momento come Egli stesso li ha raccontati: “Ero nella aldeia dove i muratori ed io stavamo costruendo le piccole case per gli ex lebbrosi anziani che non potevano rientrare nelle loro famiglie. Era verso la fine della mattinata, e arriva lì il segretario della Nunziatura Apostolica di Dakar per consegnarmi una lettera: la leggo, controllo che fosse proprio mio l’indirizzo, e sottolineo al giovane Monsignore che funge da postino che ci deve essere uno sbaglio: quanto c’era scritto non era proprio per me. Alle mie osservazioni ed ai tentativi di sottrarmi ad un compito cui non avevo mai pensato in vita mia, gentile ma perentorio il Monsignore mi dice che il Santo Padre chiede che io accetti per obbedienza e senza spaventarmi, ma dando totale fiducia allo Spirito Santo. Dopo aver pensato in silenzio e fatto un po’ di esame di coscienza, ho proposto un patto: ‘vede cosa sto facendo – gli dico–; se io ora accetto, queste casette non nasceranno mai ed i nostri anziani ex lebbrosi si sentiranno traditi; solo per obbedienza al Santo Padre  io posso accettare, ma voi mi promettete che fino a metà maggio non ne parlerete con nessuno? ‘Il Monsignore accettò e di fatto la nomina a primo Vescovo della nuova Diocesi (che allora nasceva coprendo il territorio dell’intera Nazione),  pur avendo la data del 21 marzo è stata resa pubblica a metà maggio 1977, mentre poi l’ordinazione episcopale  avvnne il 19 giugno.Guinea Bissau, una giovane Chiesa poco più che quarantenne:       ad multos annos ! Parabens.

Don Sergio Marcazzani

Search