FORMAZIONE E MINISTERIALITA’ Featured

 

“Abbiamo accompagnato don Manuele, don Francesco, Michela e Arianna - i quattro nuovi missionari nella parrocchia di Namahaca- per iniziare il loro servizio; abbiamo fatto visita a don Silvano nella parrocchia di Cavà- Memba; è stata l’occasione per rilanciare l’impegno della diocesi di Verona nei confronti diocesi di Nacala”. E’ stato questo, ci dice don Giuseppe Mirandola, direttore del Centro Missionario Diocesano, il viaggio in Mozambico appena concluso.  “Dom Germano Grachane,  vescovo di Nacala,  è molto contento del lavoro svolto dai nostri missionari diocesani nelle due parrocchie di Namahaca e di Cavà- Memba: a Namahaca ci sono don Alessio Lucchini,  le tre Sorelle della Sacra Famiglia sr Giulia Telese, sr Ducilene Pereira da Silva e sr Maria Inês da Silva e i quattro nuovi arrivati: don Manuele Modena, don Francesco Castagna, Michela Andreato e Arianna Giovannini. A Cavà Memba don Silvano Dal Dosso è attualmente coadiuvato nei progetti agricoli dal laico svizzero Werner Muller”.  Il viaggio, continua don Mirandola,  è stato anche l’occasione di incontrare alcuni missionari veronesi che lavorano nel nord del Mozambico: tra questi p. Davide De Guidi, comboniano,  sr Rita Zaninelli, comboniana,  Giovanna Fakes, laica che lavora con i padri scalabriniani.  “Momenti significativi del viaggio  sono stati l’accoglienza dei quattro nuovi missionari da parte delle comunità e la celebrazione di ringraziamento con la comunità locale e con i rappresentanti di altri istituti religiosi per la beatificazione di Leopoldina Naudet, fondatrice delle  Sorelle della Sacra Famiglia. Alla comunità di suore presenti a Namahaca sr Narcisa Vivaldi, vicaria dell’Istituto, ha anche consegnato una reliquia della beata”. “Assieme a mons. Roberto Campostrini, vicario generale della diocesi di Verona, abbiamo incontrato i consigli pastorali delle due parrocchie di Namahaca  e Cavà-Memba, cogliendo l’organizzazione delle comunità dove spicca una ministerialità diffusa nel laicato. Le comunità, nelle quali è diviso il vastissimo territorio parrocchiale, sono gestite e promosse da  laici nei diversi settori della catechesi  e  della promozione sociale”.   Altro aspetto fondamentale, continua don Mirandola,  “è quello della formazione, a tutti i livelli: diocesano, vicariale, parrocchiale. I laici protagonisti dell’evangelizzazione delle comunità hanno specifici momenti formativi anche nel centro parrocchiale. Abbiamo potuto incontrare  un gruppo di preti locali della diocesi di Nacala e dialogare con loro. E’ importante conoscere  le condizioni attuali della diocesi, ma anche le prospettive future: nell’arco di pochissimi anni il clero locale potrebbe raddoppiare, cambiando le sfide, tra queste quella del mantenimento”. “Formazione e ministerialità, conclude don Mirandola: direi che sono queste le due le parole–guida oggi dalle parti di Namahaca e Cavà Memba, dove il ruolo dell’equipe missionaria  è quello di gestire, promuovere, formare i laici che, con diverse ministerialità, sono i protagonisti delle decine di comunità che formano le parrocchie.

p.a.

Joomla Templates by Joomla51.com

Il sito di CMD VERONA utilizza i cookie tecnici per migliorare la navigabilità del sito. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookies da queto sito.