Chi siamo

“Occorre vivere

più semplicemente

per permettere agli altri

semplicemente di vivere”

(E.F.Shumacher)

 

LA COMMISSIONE DIOCESANA “NUOVI STILI DI VITA”

CHI SIAMO

La Commissione Diocesana “Nuovi stili di vita” nasce da una consolidata esperienza del Centro Missionario Diocesano di Verona, nella sensibilizzazione alla solidarietà universale: i continui appelli dei missionari aprono i nostri orizzonti e suscitano la chiara percezione che la povertà nel mondo non è frutto di casualità o di un destino ineludibile, ma è conseguenza di una cattiva distribuzione delle risorse, che genera l’arricchimento di una piccola parte dell’umanità, a scapito dell’impoverimento della maggioranza dei popoli.

La Campagna “Contro la fame, cambia la vita” degli anni ’80, la vitalità del movimento “Beati i costruttori di pace”, ma soprattutto la figura di don Giulio Battistella, con la sua esperienza missionaria e la sua appassionata e profonda riflessione, sono state lo stimolo trainante per proseguire in questa direzione e concretizzare la costituzione di questa commissione diocesana.

La Commissione diocesana è espressione di un settore dell’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro e del Centro Missionario Diocesano di Verona.

Compito della Commissione è la promozione, in tutta la Diocesi di Verona, di una spiritualità e di un impegno concreto di "Nuovi stili di vita": coltiva una riflessione per un cambiamento di vita, a partire da scelte e azioni quotidiane, diventando sempre più cittadini solidali e cristiani responsabili nella realtà sociale ed ecclesiale di Verona.

CONTENUTI

La Commissione diocesana trova il suo riferimento nella Dottrina Sociale della Chiesa e nei suoi numerosi documenti che trattano argomenti quali la Giustizia, la Pace e la Salvaguardia del Creato (cfr. I conferenza ecumenica Basilea, 1989).

In particolare fa riferimento all'enciclica “Centesimus annus” del 1991 nella quale risuona l'appello ai cambiamenti:

"costruire stili di vita, nei quali la ricerca del vero,del bello e del buono e la comunione con gli altri uomini per una crescita comune siano gli elementi che determinano le scelte dei consumi, dei risparmi e degli investimenti"; "ciò sarà possibile non solo attingendo al superfluo, che il nostro mondo produce in abbondanza, ma soprattutto cambiando gli stili di vita, i modelli di produzione e di consumo, le strutture consolidate di potere che oggi reggono la società". (NN. 36 e 58)

Si sente inoltre ispirata dall'esperienza del Sinodo di Verona che invita soprattutto il mondo laicale a prendersi carico di questo aspetto dell'evangelizzazione:

"Si richiede l'attenzione a stili di vita sobri e coerenti: questa attenzione non può essere limitata alle scelte di singoli, ma deve coinvolgere l'intera comunità ecclesiale... Non si sottolineerà mai abbastanza quanto l'evangelizzazione, che ci sta così a cuore, trovi un enorme ostacolo nella nostra incoerenza di vita." (Dal Libro Sinodale pag 120 n 155)

FINALITA’

A partire dall'esperienza e dal confronto, la Commissione intende:

-       animare le comunità ecclesiali della diocesi, affinché assumano uno stile di vita evangelico, all’insegna del confronto con la Parola di Dio e del discernimento comunitario

-       favorire il dialogo e lo scambio con le esperienze di gruppi, associazioni e movimenti della società civile che già lavorano sul territorio allo stesso progetto di cambiamento sociale.

 

Joomla Templates by Joomla51.com

Il sito di CMD VERONA utilizza i cookie tecnici per migliorare la navigabilità del sito. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Policy.

Accetto i cookies da queto sito.